Guardanno na’ fenesta

Guardanno na’ fenesta
Veco o film do’ cielo ca passa.
Na nuvola, na capa, na’animale,
nu core nu pensiero.
Cagna sta pellicula mo è a culore
Mo è jianca e nera.
All’intrasatta se fa scuro
Se chiure se ‘nzerra
E nu raggio e luce nun passa.
Nun po’ passa
Adda aspetta.

 

Angelo Tomasetta

Questa voce è stata pubblicata in POESIE OSPITI, Tomasetta Angelo. Contrassegna il permalink.