Milano – I poeti Franco Santamaria, Calogero Di Giuseppe e Serag Ahmed alla Libreria Esoterica

Giovedì 5 febbraio 2009, alle ore 17.50, a Milano, presso la Libreria Esoterica in Galleria Unione 1 (Piazza Missori), per gli “Incontri di lettura” promossi dal Cenacolo Sant’Eustorgio a cura di Carlo Riva, i poeti Franco Santamaria, Calogero Di Giuseppe e Serag Ahmed leggeranno loro testi da opere di poesia edite e inedite.
Info: Carlo Riva, tel. 02 428604; Libreria, tel. 02 878422
FRANCO SANTAMARIA, scrittore e pittore, di origini lucane, risiede a Poviglio (Reggio Emilia), dopo lunghe permanenze a Taranto e a Napoli.
Ha insegnato Letteratura Italiana e Storia negli istituti superiori fino al 1998.
Ha pubblicato: “Primo lievito” (poesie – Gastaldi, Milano), “Storie di echi” (poesie – Ferraro, Napoli), “Echi ad incastro” (poesie – Joker, Novi Ligure), “Se la catena non si spezza” (racconti – Bastogi, Foggia), “Passaggi d’ombra” (racconti – El Taller del Poeta, Pontevedra).
Sul sito Modulazioni.it (www.modulazioni.it) ha pubblicato: “Parola e Immagine”, opera sperimentale di poesia-pittura; “L’Immagine”, catalogo dei dipinti; e altre opere inedite su carta (“A radici perdute”, poesie; “La mia valle non è l’Eden”, poesie; “Il cavallo di grano”, romanzo).
È presente su riviste, antologie, siti web di letteratura e gallerie d’arte. Come pittore ha esposto in Italia e all’estero.
Di lui, poeta e/o pittore, hanno scritto: Isabella Michela Affinito, Anna Aita, Fabiano Alborghetti, Lorenzo Anastasio,  Anna Antolisei, Marco Baiotto, Massimo Barbaro, Federico Batini, Giuseppe Bearzi, Mariella Bettarini, Monica Borettini, Reno Bromuro, Alessandro Cabianca, Alfonsina Campisano Cangemi, Luigi Cannillo, Yvonne Carbonaro, Sandra Cervone, Antonia Chimenti, Vittorio Como, Enza Conti, Luigi Daga, Paul de Boulange,  Alberto dell’Aquila, Aurelio De Rose, Mariella De Santis, Andrea di Consoli, Calogero Di Giuseppe, Raoul Elia, Matteo Fantuzzi, Mauro Ferrari, Fioretti,  Monica Florio, Emilio Francescucci, Gianfranco Franchi, Massimo Giannotta, Giacomo Guidetti, Giulia Iannucci, Antonella Iozzo, Letizia Lanza, Benito Lecce, Lino Lista, Gianmario Lucini, M. T. Manganiello, Giuseppe Manitta, Pasquale Matrone, Piera Mattei, Gian Domenico Mazzocato, Vittorio Mazzone, Teo Mercurio, Franco Messina, Raffaele Messina, Sandro Montalto, Federico Moro, Giovanna Mulas, Claudio Perillo, Mariacristina Pianta, Raffaele Piazza, Franco Piri Focaldi, Thomas Pistoia, Larisa Poutsileva, Gian Mario Quinto, Paolo Ragni, Melisenda Ramstein, Enzo Rega, Adriana Ricci, Alfredo Rienzi, Cristiano Mario Sabbatini, Maria Teresa Santalucia Scibona, Ferdinando Santoro, Francesca Santucci, Carlo Alberto Sitta, Spectator di Dreams, Giulio Stocchi, Adam Vaccaro, Nereo Vicari, Lucia Visconti Cicchino, Maurizio Vitiello, Marina Zatta.

CALOGERO DI GIUSEPPE, nato a Mussomeli (CL), dal 1972 risiede a Pioltello (MI). Pubblicista, già conduttore radiofonico, ha collaborato o collabora con riviste letterarie, quotidiani e settimanali (Città Nostra; Gazzetta della Martesana; Piccola Città; Il Corriere della Martesana; Giornale della Martesana; Convivio Letterario; La Martinella; Linate Flash; Cral S.E.A.; Gruppo Culturale Marcelline; Voce Amica; Antigones (New Aven Yale University, USA); Progetto Vallone; Artecultura.
È autore di poesia, di narrativa e di poesia satirica. Si ricordano: L’espressione dell’anima (C.D.G), Fra lamiere aguzze (C.D.G), Frutti per voi piccoli (Pubblilambro), La Terra vista da Calogero Di Giuseppe (100 epigrammi), Cretinario (Rd. Nuove Scritture), Il Convivio dei cornuti, La spazzatura umana, L’onorevole taglia il nastro, L’aristocrazia del tubo.
È stato inserito nell’antologia Poeti per Milano tra i più grandi autori della poesia del Novecento, adottata dall’Università Cattolica milanese (ed. Viennepierre, 2002).
Nel 1984 ha fondato il Centro Culturale “Giorgio La Pira” a Pioltello. Fa parte de “I Poeti dell’Ariete” (laboratorio poetico milanese) e del gruppo “Sant’Eustorgio”, notissimo gruppo di poeti milanesi.

SERAG AHMED, immigrato egiziano, vive e lavora a Milano da molti anni. È autore di opere di poesia tradotte in italiano, tra cui la raccolta “Poesie”. Presente in molti reading poetici, è apprezzato per il modo in cui legge le sue composizioni, anche in egiziano, e per la mimica.

Questa voce è stata pubblicata in DA NON PERDERE. Contrassegna il permalink.