Età

 
I ricordi dei vecchi
sono lenzuola lasciate appese
sopra sedie di pioggia
versata nei calici
fumosi e dispari,
nelle strade senza numeri
tra i mercati scomparsi.
i ricordi di loro
comprano desideri
e li avvolgono sparsi
in scatole graziose,
con fiocchi di fumo rossi,
tra sospiri di carta,
e li pagano con gli occhi
immensi ed immersi
tra oceani ed anni.
Le loro mani stanche
salutano e maledicono
frontiere
le loro anche
stettero sul cammino
dei domani
e sono il ieri
di tutti i sentieri .

Stefano Ceccarelli Santa Marta 2009

Questa voce è stata pubblicata in Ceccarelli Stefano, POESIE OSPITI. Contrassegna il permalink.