Archivio della Categoria 'CINEMA'

DIDONE ERRANTE Sceneggiatura e Regia di Francesco Randazzo

Lunedì 9 Febbraio 2009
La Biblioteca e Museo Teatrale del Burcardo (SIAE)
è lieta di invitarla alla presentazione 
 


DIDONE ERRANTE
mediometraggio di videoteatro
realizzato dall’Associazione Culturale degli Ostinati
con il contributo di IMAIE e Siracusa Film Commission

interverranno:
Giorgio Taffon
Francesco Randazzo - Giorgina Cantalini 
- Walter Da Pozzo - Giuliano Capozzi - Calogero Giallanza
Proiezione del film
24 febbraio  2009  ORE  17.00
SALA CONVEGNI Biblioteca e Museo Teatrale del Burcardo (SIAE) Via del Sudario, 44 - Roma

 

 

Una donna scarmigliata appare su una scogliera. Viene da un tempo molto lontano, a raccontarci e rivivere la sua storia. È Didone, la regina di Cartagine, sedotta e abbandonata da Enea. Come per un impeto di passione e dolore ancora vivi, riemerge nel nostro mondo, vaga nella nostra contemporaneità, coinvolge persone sconosciute nella sua vicenda, le riporta a lei e loro per un atto di magica coercizione del mito, divengono personaggi vivi ed attuali dentro al suo racconto. La parola poetica si filtra in immagini dell’oggi, sfrondando il mito classico dalle paludose nebbie scolastiche, restituendoci la forza dell’ineluttabilità e la potenza “barbara” del personaggio: la sua passione, il tradimento e l’ abbandono, fino alla sua totale annichilazione nell’amore.

A strange woman appears on a cliff. She comes from a very distant time, to relive and tell her story. She is Dido, the Queen of Carthage, seduced and abandoned by Aeneas. As an impetus of passion and pain still alive, emerges in our world, walks trough our contemporary time, involving persons unknown in her story, and  they by an act of coercion magic of myth, become characters living inside her story. The poetic word filters in pictures of today, with the “barbaric” strength and power  of the character: her passion, betrayal and abandonment, until her total destruction by love.

Tratto dallo spettacolo teatrale “Didone errante” questo film di mediometraggio (40’ ca) è una vera e propria trasposizione filmica dello stesso in location reali, l’immissione del personaggio mitico di Didone e della sua storia in un contesto contemporaneo che la protagonista attraversa, riaffiorando dalle profondità della Storia. Lo specifico della ricerca sia drammaturgica che visuale è la commistione di elementi e linguaggi artistici, espressivi e tecnici, che si fondano in un prodotto filmico transgenere.

Il mito classico si fonde con la realtà del mondo contemporaneo, la cultura antica con l’ immediatezza del nostro mondo, in uno stream di narrazione visiva ed emotiva.


Didone errante
Film di mediometraggio
Sceneggiatura e Regia: Francesco Randazzo
Fotografia: Giuliano Capozzi
Musiche originali: Calogero Giallanza
Costumi: Dora Argento
Attori principali: Giorgina Cantalini, Walter Da Pozzo,  Monica Mariotti
Durata: 40 min ca
Formato Hdv - Colore
Lingua Italiano (English Subtitles)
Genere: film di videoteatro
Location principali: Roma, Siracusa
Produzione: Associazione Culturale degli Ostinati

 

 

Festival cinema libero 2008

Martedì 27 Gennaio 2009

 

Piccolo cane nero vince  Miglior sceneggiatura.
Paolina Carli consegna il premio al regista Danilo Caracciolo

(more…)

Festival cinema libero 2006

Martedì 27 Gennaio 2009

  

 Giurati: Elena Paradiso – Loredana Rotundo – Piero Vitale, Ambra Vera,
Suor Bruna Gregni – Romano Melis – Paolina Carli

(more…)

Racconti dal vero presenta “Salina Doc Fest a Pizza Vittorio” da giovedì 29 gennaio

Martedì 27 Gennaio 2009

Apollo11
in collaborazione con DOCAT Associazione Documentaristi italiani
Premio Solinas documentari per il cinema www.documentari.it
al Picolo Apollo
Istituto Galilei, Via Conte Verde 51 Roma - 06 7003901

presenta

A PIAZZA VITTORIO
Isolani sì, isolati no!

Ogni giovedì dal 29 gennaio al 19 marzo 2009 ore 21.00

Una finestra romana sul “SalinaDocFest”, il festival dedicato al documentario narrativo ideato e diretto da Giovanna Taviani, con la preziosa collaborazione delle istituzioni e degli albergatori locali, che da due anni è anima culturale dell’estate eoliana. Ogni giovedì, dal 29 gennaio al 19 marzo, ore 21, nella sede di Apollo 11, nell’ambito degli appuntamenti di “Racconti dal vero”, si terranno proiezioni, incontri, dibattiti e degustazioni dei prodotti delle isole. La manifestazione è organizzata da Mazzino Montinari, Antonio Pezzuto e Giovanna Taviani, con il sostegno dell’Associazione Apollo 11. “Isolani sì, isolati no!” sarà il motto di apertura, in sintonia con le proteste di questi giorni da parte degli abitanti delle isole contro la soppressione dei traghetti Siremar, che li condannerebbe all’isolamento. Una metafora valida anche per i temi trattati dai documentari in rassegna: dall’immigrazione alla scuola, dal lavoro alla guerra. Isole separate dal mondo, che denunciano la propria invisibilità e oppongono al silenzio, o alla mistificazione, il proprio grido di protesta. Ricordiamo che le isole Eolie, dichiarate dall’ Unesco patrimonio dell’umanità, sono state illustri protagoniste della storia del cinema italiano, sin dalla fine degli anni Quaranta, quando Alliata, Maraini e Moncada fondavano la “Panaria Film”, casa storica di produzione dedicata principalmente al documentario. E saranno proprio i cortometraggi della “Panaria Film” (Cacciatori sottomarini, 1946 - 10’, Tonnara, 1947 - 14’, Bianche Eolie, 1948 - 12’, Isole di cenere, 1948 - 9’) e quelli di Vittorio De Seta (Isole di fuoco, 1954 – 9’) a introdurre le proiezioni al Piccolo Apollo. Una testimonianza e una conferma della grande vitalità culturale di questo angolo di mondo, carico di memoria.

 

LE PRIME PROIEZIONI
29 gennaio:

Bianche Eolie, di F. Alliata, R. Avanzo, Q. di Napoli, P. Moncada (1948), 12’
L’italia non è un paese povero (1960), di Joris Ivens, con la collaborazione dei fratelli Taviani, V. Orsini e T. Brass, III episodio (35’)
5 febbraio:

Primavera in Kurdistan, di Stefano Savona (2006), 80’, premio Salinadocfest 2007
Materiale girato da Stefano Savona nella striscia di Gaza (www.dagaza.org)
12 febbraio:

Isole di cenere, F. Alliata, R. Avanzo, Q. di Napoli, P. Moncada (1948), 9’
Come un uomo sulla terra, di Andrea Segre e Dagmawi Ymer (2008), 65’, premio Salinadocfest 2008

Gli altri film (programma suscettibile di variazioni):
Welcome Bucarest di Claudio Giovannesi, L’udienza è aperta di Vincenzo Marra, Il passaggio della linea di Pietro Marcello, Carlo Giuliani, ragazzo di Francesca Comencini
E ancora …
“SPERIMENTIAMOCI” con Roberto Nanni, Malastrada, Andrea Caccia e molti altri!
Ufficio Stampa SalinaDocFest
Marzia Spanu Tel. 335 6947068 e-mail: spanumar@alice.it
Francesca Cantarutti Tel. 346 6384277 e-mail: francesca.cantarutti@tiscali.it
www.apolloundici.it  www.salinadocfest.org

——————————————————————————–
L’ingresso e’ come sempre libero, grazie alla tessera Apollo 11 che consente la partecipazione gratuita a tutta la programmazione annuale.
——————————————————————————–