Archivio di Marzo 2009

Un ponte per in collaborazione con Apollo11

Sabato 21 Marzo 2009

Un ponte per in collaborazione con Apollo11
 

Presenta
 

E se Fuad avesse avuto la dinamite? di Elvira Mujcic
 

Visegrad, Bosnia settentrionale, 1992. Un gruppo di musulmani bosniaci asserragliati nella diga che domina la città minaccia in diretta Tv di farla esplodere se i paramilitari serbi non cesseranno di sgozzare esseri umani e gettarli nella Drina. Il giovane Zlatan, 15 anni dopo, ripercorre la vicenda, fino a incontrarne il protagonista, ancora vivo.
 

 

L’Autrice
 

Elvira Mujcic è nata nel 1980 a Loznica, una località serba. Due giorni dopo è arrivata a Srebrenica, in Bosnia, dove è vissuta fino all’inizio della guerra, nel 1992. Ha già scritto “Al di là del caos. Cosa rimane dopo Srebrenica”, Infinito edizioni, 2007.
 

alla presenza dell’autrice
Tappeto sonoro di Gerardo Casiello al pianoforte
un aperitivo renderà più piacevole l’incontro
 

MARTEDI’ 24 MARZO 2009, ORE 20,30
PICCOLO APOLLO, c/o ITIS G. GALILEI, ROMA
VIA CONTE VERDE 51 - TEL. 067003901
 

 

I Reading di Un ponte per
Prossimi appuntamenti
 

14/04 Algeria – Karim Metref: “Tagliato per L’esilio”- Mangrovie Edizioni
21/04 Serbia - Dusan Velickovic : “Serbia Hardcore” – Zandonai Edizioni
MAGGIO SPECIALE FIERA DEL LIBRO DI TORINO
2 appuntamenti con L’Egitto:
12/05 Nawal As-Sadawi : “L’amore ai tempi del petrolio” Il Sirente edizioni
data da definire Bahaa Taher: “Amore in esilio” Ilisso Editore
30/06 Palestina- Mahmoud Darwish: “La mia ferita è lampada ad olio” a cura di Francesca M. Corrao
 

L’idea
 

Sette date in cui “Un Ponte per…” ci presenta sette diversi autori provenienti dal Medio Oriente, dal Nord Africa e dall’ex – Jugoslavia,  aree in cui è attiva l’associazione con interventi umanitari. L’obiettivo di questi incontri è di stimolare un sempre maggiore interesse del pubblico italiano alla culture dei paesi delle aree proposte. Questa idea nasce dalla volontà di raccontare la cultura dell’altro attraverso la narrazione di importanti frammenti letterari.
 

Nessuna società per quanto in crisi può fare a meno di narrarsi attraverso libri, film, leggende metropolitane, barzellette. La parola scritta o pronunciata è la ricchezza di un popolo.
Oggi più che mai c’è bisogno di qualcuno che racconti: racconti di Paesi, di un legame messo a dura prova, o racconti di altro. Cambiano le modalità e la qualità del narrare ma il racconto rimane, è l’attività sociale per eccellenza.
 

I paesi presentati ci sembrano spesso lontani ma il flusso sempre crescente di migranti, porta l’altro a diventare il nostro vicino di casa e allora accogliere diventa la parola chiave per vivere in una società degna di essere chiamata tale. Attraverso i reading si vuole accogliere un sentire diverso, puntare un faro su popoli tenuti spesso al buio, dare voce all’ “altro” rimasto a lungo in silenzio.
 

Ai reading saranno sempre presenti gli autori e sarà un momento per ascoltare ma anche per domandare: approfittando di questi testimoni speciali e dello strumento letterario proveremo a fare un viaggio alla scoperta di paesi lontani, di sonorità spesso dimenticate e di gusti mai esplorati.
 

Su di un tappeto sonoro, giovani attori o gli autori stessi leggeranno brani tratti dai libri presentati. Un piccolo aperitivo sarà offerto prima dell’inizio.
 

 

L’ingresso è come sempre libero, grazie alla tessera Apollo 11 che consente la partecipazione gratuita a tutta la programmazione annuale
 

LA DEMOCRAZIA DELL’IMPERO USA di VLADIMIRA CAVATORE in

Venerdì 20 Marzo 2009

LA DEMOCRAZIA DELL’IMPERO USA
VLADIMIRA CAVATORE
VENERDÌ 27 MARZO 2009 ORE 19,15
 

La Biblioteca Comunale Villa Leopardi e edizioni Aracne
hanno il piacere di invitarla alla presentazione
del saggio dell’autrice:
leopardi
INTERVENGONO:
DOMENICO CACCAMO, Prof. Università di Roma 1
ANGELO CARRIERE, Prof. Università Di Roma 1
FABRIZIO LOCURCIO, Direttore Rivista Geopolitica Atlasorbis
EMANUELE SCIMIA, Giornalista e Analista free-lance. Portavoce Assessore alla Regione Lazio
 

 

           

 

biblioteca

villa Villa Leopardi:
interno Parco Via Makallé snc - 00199 Roma
(altezza via Asmara, angolo Via Nomentana, uscita tangenziale Batteria Nomentana)   

collegamenti autobus:

36-60-90-84)

Info. Tel. 0645460624.

Annalena Foracchia e Giulia Troise presentano il libro “Echi ad incastro” di Franco Santamaria

Venerdì 20 Marzo 2009

COMUNICATO/INVITO

Reggio Emilia – “Echi ad incastro” di Franco Santamaria

Sabato 28 marzo 2009, alle ore 17.00, a Reggio Emilia, presso la sede dell’Associazione Culturale “Blugaf” in Via Bismantova 2/C (poco distante dall’ospedale S. Maria Nuova - Ponte S. Pellegrino), Annalena Foracchia e Giulia Troise presentano il libro “Echi ad incastro” di Franco Santamaria  (Joker editrice, Novi Ligure 2004).
Quest’opera rappresenta un continuum poetico, dopo “Storie di echi” (Ferraro, Napoli), di un progetto di poesia rivolta al “sociale”, la singolare predisposizione del poeta a indagare la realtà per rilevarne problemi e sofferenze e farli diventare sue personali inquietudini. Lontana dall’essere come tanta poesia di denuncia o intimista, la poesia di “Echi ad incastro” è lirica pura, dove l’ “io” del poeta è sovrastato dal “noi” dell’umanità sofferente per ingiuste cause, della quale Santamaria si fa voce o meglio cassa di risonanza degli “echi” che da essa provengono e s’incastrano nella sua coscienza.
Sono echi di dolore, ma anche di speranza e di reazione vitale che si intrecciano in una trama fitta di figure retoriche (primeggiano la metafora e l’analogia) che fugano il pericolo della caduta in declamazioni ideologiche o in banale commiserazione dell’angoscia esistenziale.
Le letture sono a cura di Annalena Foracchia e dell’Autore.
Info: Giulia Troise, cell. 329 1360116; e-mail:
giuliatroise@libero.it

Milena Gammaitoni - Incontro Sui Generis-martedì 24

Giovedì 19 Marzo 2009

 

Biblioteca ComunaleElsa Morante

Via Adolfo Cozza, 700121 Roma (Lido) accesso ai disabili:Lungomare P. Toscanelli, 184

telefono: 06 45 46 04 81

fax: 06 56 11 815

Martedì 24 marzo 2009

dalle ore 15,30 alle ore 17,30 Il progetto Sui Generis, finanziato dalla Presidenzadel Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari opportunità, è organizzatodall’I.i.s. Giovanni Falconee dall’I.i.s. Carlo Urbani di Roma

Per prenotarsi:mpe.falconesuigeneris@gmail.commz.urbanisuigeneris@gmail.com

SuiGenerisI martedì

 

Arte e musica: percorsi

femminili

 

Storie di vita delle musiciste europee.

Nei manuali di storia della musica raramente troviamo compositrici ed esecutrici. La musica stessa sembra condividere le sorti della donna, anch’essa lasciata ai margini della storia. Nella storia della musica emergono le storie di Fanny Mendelssohn e di Clara Schumann, note perché noti erano i loro cognomi. Eppure i modelli comportamentali e i valori sono trasmessi dalle donne e fin dall’antichità l’Europa pullulava di musiciste, quasi tutte sconosciute al grande pubblico.

Milena Gammaitoni è docente di sociologia generale presso l’Università della Tuscia e di Sociologia delle arti presso l’Università Jagellonica di Cracovia. Dottoressa di ricerca in Teoria e Ricerca Sociale, attualmente svolge un post-dottorato presso l’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni su arte, società e modelli culturali.

La donna nelle arti tra fine Ottocento e primi del Novecento. La donna, demonizzata o idolatrata, accentra su di sé un interesse vivissimo da parte di letterati ed artisti. Personalità femminili di spicco rispondono volgendo da passivo ad attivo il loro ruolo nelle arti e nella società. Il percorso di lettura che si propone alterna pertanto l’opera concreta di personalità come Bernhardt, Pavlovna, Ekster, Duncan e altre, alla trasfigurazione in immagine date loro dagli artisti del loro tempo.

Donatella Gavrilovich, ricercatrice di Istituzioni di Teatro e di Metodologia e critica dello spettacolo presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, è autrice di numerosi molti saggi, articoli e pubblicazioni sull’arte, sullo spazio scenico, sulla regia e sulla danza nella Russia tra la fine del XIX secolo e i primi anni Venti del XX.

Favola di musica. La storia della dea Sleasa che regalò la musica all’Irlanda (e all’umanità).

Kay McCarthy, nata a Dublino ed italiana d’adozione, traduttrice e autrice di numerose pubblicazioni su musica e tradizione irlandesi, è laureata in Lingua e Letteratura inglese e in Italiano e Storia presso l’università di Galway e in Lingue e Letterature straniere a La Sapienza di Roma. Musicista famosa ed apprezzata in Italia e all’estero, è da oltre trent’anni portavoce della tradizione musicale irlandese. Il suo stile, unico e raffinato, trae la sua ispirazione da radicati elementi costitutivi della terra d’origine arricchita di tutte le più aggiornate esperienze. Il suo linguaggio musicale è considerato tra i più interessanti nell’attuale panorama irlandese.

Donne e musica. Come stimolare la curiosità degli studenti riguardo alla figura femminile nella storia della musica.

Gabriella Durand, soprano, è specializzata in canto rinascimentale e barocco e non disdegna la musica folk (quella irlandese in particolare). È tra i fondatori dell’Ensemble Romano Musica Antiqua, con il quale ha svolto una intensissima attività concertistica. È docente di educazione musicale nelle scuole medie e insegnante di canto e teoria musicale presso istituzioni private.

Un’orchestra al femminile. L’esperienza dell’Orchestra amatoriale tutta al femminile alla Casa internazionale delle donne, che dal 2007 permette a professioniste e dilettanti di fare musica insieme.

Valentina Buttà, clarinettista, svolge attività concertistica e di insegnamento del flauto, del clarinetto, della propedeutica musicale e della musica d’insieme. Insieme a Pina Porri Buttà ha fondato e dirige l’Orchestra Amatoriale Tutta al Femminile della Casa Internazionale delle Donne di Roma.

incontri di aggiornamento per docenti

I prossimi incontri Sui Generis

Biblioteca ComunaleElsa Morante

ore 15,30 –17,30Via Adolfo Cozza, 700121 Roma (Lido)accesso ai disabili:Lungomare P. Toscanelli, 184

telefono: 06 45 46 04 81

fax: 06 56 11 815

Biblioteca Comunale

Rugantino

ore 15 –17

Via Rugantino, 113

00169 Roma

con accesso ai disabili

telefono: 06 45 46 05 91

fax: 06 26 74 938

28 aprile 2009Media e stereotipi di genere12 maggio 2009Grafica, comunicazione visiva, editoria di genere

14 aprile 2009

La scelta dei testi scolastici

in un’ottica di genere

5 maggio 2009

Scienza e Tecnologia

in un’ottica di genere

I.I.S. Carlo Urbanicoordinatore del corso:prof. Mauro Zennaromz.urbanisuigeneris@gmail.com

I.S. Giovanni Falcone

coordinatrice del corso:

prof. Maria Pia Ercolini

mpe.falconesuigeneris@gmail.com

Si consiglia la prenotazione per ogni singolo incontro

A fine giornata verrà rilasciato l’attestato di partecipazione 

Poesia in libertà 2009 - VI edizione della Mostra itinerante di poesia - Bando

Domenica 15 Marzo 2009

Toffia, febbraio 2009
     P/1
 

“Poesia in libertà”
In memoria di Francesco M. Battisti
VI edizione della Mostra itinerante di poesia
 

Cari amici, cari poeti,
 vi comunico che il laboratorio da me coordinato - con il patrocinio del comune di Toffia (Rieti), del Comune di Roma (I Municipio - Roma Centro) e dell’Associazione disciplinare CONSCOM - Registro Nazionale Sociologi e Consulenti della Comunicazione - indice la VI edizione di “Poesia in libertà” (Mostra itinerante di poesia e di storie brevi) a cui possono partecipare autori italiani e stranieri senza alcun limite di età.
La mostra si articola in tre sezioni:
a)     Poesie a tema libero;
b)    Poesie su Toffia;
c)     Storie brevi “Una storia in 40 righe” (la riga è composta da 80 caratteri, compresi gli spazi bianchi).
 
Nell’ambito della manifestazione, che anche quest’anno si svolge a Toffia nel corso del grande evento annuale Riviviamo il centro storico (prevista per la settimana di ferragosto) si prevede di realizzare le seguenti iniziative:
1.     esposizione di poesie e storie brevi affisse sui pannelli collocati lungo le strade del centro storico per tutta la durata della festa (visibili anche di notte);
2.     realizzazione di letture estemporanee delle opere esposte e non solo;
3.     presentazione di libri (da convenire con gli autori);
4.     messa in opera di “pesca una poesia” con tutte le poesie pervenute;
5.     animazione dell’Ulivo del poeta su cui potranno essere appese poesie e racconti dagli scrittori e dai visitatori.
 

Chi desidera partecipare deve inviare (entro il 20 giugno 2009) il seguente materiale:
a)     poesie a tema libero (almeno 3 e non più di 7);
b)    poesia su Toffia (numero illimitato)
c)     Storia in 40 righe (almeno 2 e non più di 4);
d)    profilo personale (massimo 12 righe);
e)     scheda di adesione compilata e firmata in ogni sua parte
·        copia in formato elettronico a: paolinacarli@libero.it;
·        copia in formato cartaceo a: Paolina Carli
Vicolo dell’Archetto 32/34
02039, Toffia (Rieti)
Chi intende inviare solo il materiale in formato cartaceo deve allegare anche un CD/floppy contenente il testo in formato word.
L’adesione alla mostra non richiede alcuna quota d’iscrizione ed è possibile partecipare a tutte le sezioni. È comunque gradito un libero contributo per le spese di organizzazione e di cancelleria da versare su:
postepay n. 4023 6005 5319 1281.
 

Solo a mostra terminata, nel caso si raggiunga un numero adeguato di autori desiderosi di “storicizzare” l’evento (come avvenuto nelle precedenti edizioni) sarà chiesto un contributo per le spese di stampa agli autori che si sono impegnati ad acquistare almeno due copie dell’antologia poetica (vedi scheda autorizzativa). A costoro saranno inviate le bozze degli elaborati e le modalità di versamento (entro il 20 settembre). Il costo per tale partecipazione è stimato in € 30 (€ 15/copia, compreso la spedizione).
 

Ciò garantirà a ciascuno autore di avere due pagine interamente dedicate in cui saranno riportati il profilo letterario e le rispettive opere selezionate tra quelle già esposte.
 

Con piacere rendo noto che l’interesse suscitato dalla manifestazione e il generoso contributo degli autori, anche economico, hanno creato le condizioni favorevoli affinché le poesie esposte nella V edizione fossero raccolte in una pubblicazione intitolata: “Toffia - Riviviamo il Centro Storico - Poesie in libertà” (pag. 152). Tutto fa sperare che ciò possa avvenire anche per le opere che parteciperanno alla VI edizione.
 

Vi aspetto numerosi e vi chiedo la cortesia di diffondere l’evento
Paolina Carli
 

N.B.
Molti di voi già sanno che:
1.     il comune di Toffia ha realizzato il Gemellaggio poetico con il comune di Recanati (luglio 2008);
2.     gli autori di Toffia riviviamo il centro storico - V edizione della Mostra itinerante di poesia “Poesia in libertà” hanno partecipato alla II Edizione della Rassegna Internazionale di Poesia e Scrittura Contemporanea L’albero delle nostre parole curata dall’artista e poeta Eugenia Serafini, 19 gennaio 2009, preso la libreria Fuori le mura di Roma;
3.     Toffia riviviamo il centro storico - V edizione della Mostra itinerante di poesia “Poesia in libertà” è stata presentata presso la libreria Rinascita di Roma (27 febbraio 2009) hanno partecipato gli autori.

SCHEDA DI ADESIONE
(per i minorenni occorre l’autorizzazione dei genitori)
 

Il/la sottoscritto/a:
Nome ………………………………………
Cognome…………………………………..
Nato/a …….il…………a………………….
Residente in………………………………..
Via……………………………n…………..
CAP………………………………………..
Numero di telefono…………………………
E-mail………………………………..…….
Sito web……………………………………
 

Dichiara che le opere
(titolo e/o primo verso)
1-……..
2-……..
3-……..
4-……..
5-……..
n.-……. sono di mia creazione.
(Nel caso trattasi di opere edite, deve essere indicato: il titolo del libro, il nome della casa editrice, la città ove questa opera e l’anno di pubblicazione)
                                                                            (firma)
 
AutorizzA
che le stesse vengano esposte nella mostra relativa alla VI Edizione della Mostra Itinerante di poesia “Poesia in libertà” e per eventi ad essa strettamente correlati.
 

                                                                           (firma)
 

Partecipazione all’antologia poetica
(cancellare la voce che non interessa)
Desidero partecipare con l’acquisto di n… (almeno due copie).
Non desidero partecipare
                                                                           (Firma)
 

Per ogni ulteriori informazioni rivolgersi a:
Paolina Carli, 06 4452907 (giorni feriali);
0765 326258 (fine settimana e festivi);
340 6666283 cellulare

IX edizione 2008 del Premio Letterario Internazionale di Poesia Tra le parole e l’infinito

Domenica 15 Marzo 2009
               
Ideato da Nicola Paone
Il premio nasce nell’anno 2000 per una cultura del terzo millennio vera e per puro amore della parola.
Disposizioni di partecipazione:
Sez. Poesia – inviare 1 poesia Max 30 versi.
Sez. Autori Stranieri: Inviare le opere di Poesia,assolutamente con traduzione in Italiano
Sez. Autori già premiati: Vi partecipano gli autori che hanno conseguito dal 1° al 3° premio in altri concorsi Letterari, allegando doc. del premio già ricevuto.
Tutti gli Autori dovranno inviare:
Quattro copie dei lavori firmandone una sola, dichiarando l’autenticità, includendo le generalità complete, un recapito telefonico e l’autorizzazione al trattamento dei dati personali, Inviando una foto colore, e copia della Poesia  anche via email, Per eventuale pubblicazione nell’antologia a colori del Premio Letterario.
I partecipanti tutti, dovranno allegare un contributo di €10,00 (diecieuro) a sezione, per spese di segreteria, e due affrancature di posta prioritaria.
L’importo dovrà pervenire SOLO in contanti al seguente indirizzo:
Segreteria del premio ” Tra le parole e l’infinito ” Via G. Amendola, 7
80023 Caivano Napoli Italia.
Scadenza degli invii 30 maggio 2008.
Le Poesie devono essere inedite,Ai vincitori di ogni sezione sarà assegnato il nuovo trofeo Internazionale
.Tra le parole e l’infinito
Oltre ai primi 9 classificati d’ogni sezione, ci saranno premi di: Benemerito Culturale d’Onore e Speciali, Segnalazioni e premi di rappresentanza Istituzionale e Privata. A tutti artistica pergamena personalizzata. Gli elaborati non saranno restituiti. Sì potrà delegare per il ritiro del premio, previo contatti scritti.
Gli autori non presenti alla serata di premiazione, potranno richiedere i premi, con spese di spedizione a loro carico. Anche quest’anno si assegnerà un premio alla Carriera. Giornalistica – Letteraria – Scientifica Storica – Artistica Forense - Forze di Polizia e Forze Armate.
 A Personalità e Istituzioni, distintesi in ambito Socio-Culturale.Il Gala di premiazione, si terrà nel mese di settembre 2008, alla presenza del mondo Istituzionale, Culturale, Privato e degli Enti Locali, in Napoli (Italia), sede da definirsi.
La segreteria lo comunicherà in forma: E-mail e/o telefonicamente a tutti i partecipanti.
I lavori finalisti, quelli con maggiore punteggio, e le classifiche saranno pubblicati nel sito del premio, e in un’Antologia pubblicata e distribuita gratuitamente in tutta Europa
.
Info - line: 3338646774  - nicpao1@libero.it    

Un uomo

Giovedì 12 Marzo 2009

Un uomo fa… quello ch dice
una donna dice… quello che sente
a gesto sincero
cuore non mente!

Mauroe Escher

Età

Martedì 10 Marzo 2009

 
I ricordi dei vecchi
sono lenzuola lasciate appese
sopra sedie di pioggia
versata nei calici
fumosi e dispari,
nelle strade senza numeri
tra i mercati scomparsi.
i ricordi di loro
comprano desideri
e li avvolgono sparsi
in scatole graziose,
con fiocchi di fumo rossi,
tra sospiri di carta,
e li pagano con gli occhi
immensi ed immersi
tra oceani ed anni.
Le loro mani stanche
salutano e maledicono
frontiere
le loro anche
stettero sul cammino
dei domani
e sono il ieri
di tutti i sentieri .

Stefano Ceccarelli Santa Marta 2009

Fuori me nasce luce

Martedì 10 Marzo 2009

 

poi di nuovo nasco io
cerco un dio
dentro nuvole spezzate
tu sei con me
muovi le mani
vaghi con gli occhi
in questo nuovo domani

So cos’è questo rumore
che arriva dal mare
è la voce di un solo sospiro
tu sei con me
occhi di pioggia
dove si appoggia il tuo respiro
non so cos’è questa tempesta
nella mia testa…
chi sarà? che vorra?

… adesso passa.

Stefano Ceccarelli

Quello che sai

Lunedì 9 Marzo 2009

cogliendolo (il sorriso) tra gli eventi
non lasci che speranze e vibrazioni
lascino il mondo tuo e il tutt’intorno
facendo scivolare i gesti in pesi
che vogliono dissolvere i colori
 

invece il tuo crearti ininterrotto
è il seme partoriente che sprigiona
il tuo saperlo che ogni risveglio
ha in cuore la certezza che rinnova
l’amore tuo per te (nel tuo sorriso)

 

Francesco Sicilia