Archivi categoria: POESIE OSPITI

Un uomo

Un uomo fa… quello ch dice una donna dice… quello che sente a gesto sincero cuore non mente! Mauroe Escher

Pubblicato in Escher Mauro, POESIE OSPITI | Lascia un commento

Età

  I ricordi dei vecchi sono lenzuola lasciate appese sopra sedie di pioggia versata nei calici fumosi e dispari, nelle strade senza numeri tra i mercati scomparsi. i ricordi di loro comprano desideri e li avvolgono sparsi in scatole graziose, … Continua a leggere

Pubblicato in Ceccarelli Stefano, POESIE OSPITI | Lascia un commento

Fuori me nasce luce

  poi di nuovo nasco io cerco un dio dentro nuvole spezzate tu sei con me muovi le mani vaghi con gli occhi in questo nuovo domani So cos’è questo rumore che arriva dal mare è la voce di un … Continua a leggere

Pubblicato in Ceccarelli Stefano, POESIE OSPITI | Lascia un commento

Quello che sai

cogliendolo (il sorriso) tra gli eventi non lasci che speranze e vibrazioni lascino il mondo tuo e il tutt’intorno facendo scivolare i gesti in pesi che vogliono dissolvere i colori   invece il tuo crearti ininterrotto è il seme partoriente … Continua a leggere

Pubblicato in POESIE OSPITI, Sicilia Francesco | Lascia un commento

Il tronco

Il tronco   La mia anima brucia Mescolando I colori Che Ballando sopra la tua fiducia Mostrano I miei dolori -o- Osservami senza alimentare Toccami con molto rispetto Che Pur continuando a bruciare Si inchinano al tuo cospetto -o- Il … Continua a leggere

Pubblicato in Escher Mauro, POESIE OSPITI | Lascia un commento

Ricorda

Ricorda   Ricorda ricorda ricorda, perché labile è la memoria.   Ricorda, perché nessuno possa dire mai io non c’ero, in nome di un ancor più obliante noi, non c’eravamo   PER NON DIMENTICARE DI RICORDARE, MAI Maria Cristina Nascosi … Continua a leggere

Pubblicato in Nascosi Sandri Maria Cristina, POESIE OSPITI | Lascia un commento

Accanimento inutile.

  Accanimento inutile Prendi un fegatino di pollo, sottoponilo agli stimoli elettrici e magnetici con cui crediamo di prolungare l’eterno, nutrilo come si nutre chi si rifiuta di svegliarsi;    lo vedrai pulsare.    Non per questo possiamo dire che … Continua a leggere

Pubblicato in Melchiorre Giovanni, POESIE OSPITI | Lascia un commento

Aggia tucca ‘o fondo

Aggia tucca ‘o fondo, aggia sentì tutt’a mmerda ca me copre pe’ capì o schifo p’asci fore ma dint’e viscere sent nata cosa dint’o core dint’o cerviello sent nata cosa Me pozzo sbaglià accussì? Si t’o dice ‘o core pozzo … Continua a leggere

Pubblicato in POESIE OSPITI, Tomasetta Angelo | Commenti disabilitati su Aggia tucca ‘o fondo

Guardanno na’ fenesta

Guardanno na’ fenesta Veco o film do’ cielo ca passa. Na nuvola, na capa, na’animale, nu core nu pensiero. Cagna sta pellicula mo è a culore Mo è jianca e nera. All’intrasatta se fa scuro Se chiure se ‘nzerra E … Continua a leggere

Pubblicato in POESIE OSPITI, Tomasetta Angelo | Lascia un commento

Nu’ materasso ‘nterra?

Nu’ materasso ‘nterra? E  che ffa je m’addormo a nata parte. M’addormo dinto a nu pensiero Vicina ‘a nu sguardo Accanto a na vocca E chillu materasso ‘nterra Nun ce sta cchiu E chi la ritto ca ce dormo malamente? … Continua a leggere

Pubblicato in POESIE OSPITI, Tomasetta Angelo | Lascia un commento